Carmiano, Piano del Commercio: ambulanti a sostegno dell’Amministrazione

mazzotta_carmiano

CARMIANO (Le) – Nuova puntata nella querelle tra commercianti ambulanti ed Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giancarlo Mazzotta. La causa del contenzioso era stata la pubblicazione sul sito istituzionale del Comune dell’atto con il quale si stabiliva che la procedura per l’assegnazione dei posteggi per veicoli e di quelli con banco mobile sarebbe avvenuta sulla base dell’ordine cronologico delle richieste pervenute al Suap.

A seguito del ricorso proposto da Federaziende e Fedimprese in rappresentanza dei commercianti al dettaglio di frutta e verdura con il quale si chiedeva al Sindaco un tavolo di concertazione e si intimava al dirigente di non rilasciare le suddette autorizzazioni, sono intervenuti in giudizio – difesi dall’Avv. Leonardo Maruotti – “i titolari di autorizzazione per la vendita itinerante di tipo B” per opporsi al ricorso.
Tali commercianti appoggiano totalmente le difese del Comune di Carmiano, difeso dall’Avv. Francesco G. Romano, ed esprimono piena soddisfazione per il Piano comunale – per l’operato dell’Amministrazione, dell’Assessore competente Giovanni Erroi e del Dirigente Gianvito Greco – che rappresenta, infatti, un perfetto bilanciamento tra esigenza contrapposte.romano foto
Il Piano –spiegano gli Avvocati – è sorto per l’esigenza di riorganizzare il commercio itinerante, settore di notevole complessità. Esso prevede, da un lato, zone del centro storico in cui possono accedervi solo commercianti con posteggi fissi e, dell’altro, zone – fuori dal centro storico – in cui gli itineranti avranno la possibilità di sostare più a lungo.”g12-02-15-11-31-252
“Il Piano –proseguono- non può certo dirsi illegittimo perché è sopravvenuta una nuova legge regionale (la n. 24/’15) come vorrebbero far credere i ricorrenti, in quanto le regole fondamentali del Piano del Commercio erano state approvate con Regolamento nel 2013, in attuazione dell’allora vigente Legge regionale.”
La parola ora passa al Tar Lecce, con il compito di dirimere la questione.

AC

NO COMMENTS